INTRODUZIONE

Ferrari 166 Inter Sport - 1948

1948

166 Inter Sport

Il motore tipo 166 di due litri di cilindrata ha dato origine ad un gran numero di modelli in versione sport e monoposto: il modello 166 Sport rappresenta un punto di contatto tra le due categorie in quanto si poteva adattare, come spiega un catalogo Ferrari dell’epoca, per le gare internazionali (da cui il nome Inter) sport per vetture a due posti ed a quelle monoposto. Ciò era possibile grazie al fatto che fanaleria e parafanghi si potevano montare e smontare secondo le esigenze del regolamento rendendo di fatto questo un modello multiuso.

Scheda Tecnica

Motore 12 cilindri

Motore anteriore, longitudinale, 12V 60°
Alesaggio e corsa 60 x 58,8 mm
Cilindrata unitaria 166,25 cm3
Cilindrata totale 1995,02 cm3
Rapporto di compressione 11:1
Potenza massima 96 kW (130 CV) a 6500 giri/min
Potenza specifica 65 CV/l
Coppia massima -
Distribuzione monoalbero, 2 valvole per cilindro
Alimentazione 3 carburatori Weber 32 DCF
Accensione mono, 2 magneti
Lubrificazione carter umido
Frizione monodisco
Telaio tubolare in acciaio
Sospensioni anteriori indipendenti, quadrilateri trasversali, balestra trasversale, ammortizzatori idraulici
Sospensioni posteriori ponte rigido, balestre semiellittiche longitudinali, ammortizzatori idraulici, barra stabilizzatrice
Freni a tamburo
Cambio 5 rapporti + RM
Sterzo vite senza fine e settore
Serbatoio carburante capacità 75 l
Pneumatici anteriori 5.50 x 15
Pneumatici posteriori 5.50 x 15
Tipo di carrozzeria spider, 2 posti
Lunghezza -
Larghezza -
Altezza -
Passo 2420 mm
Carreggiata anteriore 1240 mm
Carreggiata posteriore 1240 mm
Peso 630 kg a vuoto
Velocità massima 215 km/h
Accelerazione 0-100 km/h -
0-400 m -
0-1000 m -