X

 

R

EGISTRAZIONE

GUEST

 

 

 

o

 

 
CREA ACCOUNT

 

R

EGISTRAZIONE

CLIENTE

 

 
Possiedi o hai ordinato una vettura Ferrari?
Registrati ed accedi all'area clienti dove troverai tutti i servizi e gli eventi a te dedicati.
REGISTRATI ORA

 

O

WNER

REGISTRATION

 

 
Possiedi o hai ordinato una vettura Ferrari?
Registrati ed accedi all'area clienti dove troverai tutti i servizi e gli eventi a te dedicati.
REGISTRATI ORA
 

Introduzione

Ferrari 430 Scuderia - 2007

Ferrari
430 Scuderia

Michael Schumacher ha lungamente provato, nella fase di sviluppo, la 430 Scuderia applicando puntigliosamente il metodo che per anni lo ha reso unico sulle piste. Gli ingredienti c’erano tutti: la vettura leggera e potente, di fatto essenziale senza che per questo si fosse rinunciato a comfort ed ergonomia, con un incredibile rapporto peso/potenza; un’aerodinamica capace di trovare nell’effetto suolo una progressiva maggiore efficacia in funzione della velocità; una frenata pronta e potente assicurata da pinze e dischi carboceramici e, soprattutto, la possibilità di intervenire, attraverso il manettino posto sul volante, sulle regolazioni di assetto e guidabilità. Per il sette volte Campione del Mondo il lavoro sul manettino e i comandi al volante, in stretto collegamento con gli ingegneri e gli elettronici, è stato uno dei motivi del suo straordinario successo nelle corse.

Read more

Lo sviluppo dei volanti delle Formula 1 Ferrari in questi anni ha avuto, nei suggerimenti di Schumacher, la principale linea guida. Per questo, vedendolo impegnato sul vecchio Nürburgring al volante della 430 Scuderia, si è subito capito che cosa stesse cercando nelle continue e metodiche regolazioni del comando che coordina tempi di cambiata, controllo di trazione, assorbimento delle sospensioni e stabilità.

Grazie a questo lavoro, il modello ha potuto approfittare dell’impareggiabile sensibilità di questo pilota nel suo sviluppo. Un’esperienza che diventa patrimonio di tutti.

Ferrari 430 Scuderia - 2007

DESIGN

Design  & Stile

La 430 Scuderia ambisce a raggiungere prestazioni e dinamiche superiori. Per ottenere questo risultato è stato necessario intervenire apportando diverse modifiche all’interno e all’esterno della vettura. Il risultato è un’auto con un proprio design riconoscibile ma che conserva allo stesso tempo i tratti stilistici propri della F430 coupé. La sua forma levigata ne incrementa le prestazioni aerodinamiche, in linea con il nuovo potenziale prestazionale. L’aspetto della vettura si distingue in particolare per l’impiego di una nuova tonalità di grigio, che risalta su alcuni dettagli come l’ala centrale del paraurti, le unità dei fari e le ruote. La stessa tinta traccia le caratteristiche strisce che corrono lungo la carrozzeria della vettura, dal cofano alla coda, conferendo alla Scuderia un aspetto ancora più sportivo.

360° experience


Interni dalla personalità sportiva

Lo stile degli interni è tipicamente racing, dominato dalla volontà di contenere i pesi e dall’utilizzo di materiali tecnici funzionali all’uso. Il tunnel centrale è stato espressamente disegnato e realizzato in fi bra di carbonio, cosiccome in fi bra di carbonio sono i pannelli porta.

Read more
Ferrari 430 Scuderia - 2007
Ferrari 430 Scuderia - 2007

Il pavimento in alluminio ‘mandorlato’ (antiscivolo) lascia intravedere, con elementi metallici a vista, porzioni della scocca mentre i sedili sono completamente nuovi, concepiti per essere utilizzati anche in condizioni di guida estreme. Il nuovo sedile, denominato ‘Super Racing’ ha la struttura integralmente in carbonio, viene offerto in diverse taglie ed è regolabile manualmente. I fianchetti sono rivestit i in cordura e sono abbinati al tessuto ’3D’, che favorisce la traspirazione e il contenimento.

Il quadro strumenti è essenziale, caratterizzato da una grafi ca specifi ca mentre tutti i rivestimenti sono in tessuto tecnico di tipo cordura e Alcantara.

Ferrari 430 Scuderia - 2007

Il concept della 430 Scuderia e le accresciute doti prestazionali e dinamiche hanno richiesto una reinterpretazione di numerosi elementi di stile degli esterni e degli interni. L’obiettivo era quello di caratterizzare un modello che trova origine nel progetto F430, ricercando anche attraverso lo stile quei requisiti di efficacia aerodinamica propri di una vettura concepita per le più alte prestazioni.

Read more
Ferrari 430 Scuderia - 2007
Ferrari 430 Scuderia - 2007

Particolarmente evidente l’intervento sugli esterni dove si è operato sull’aumento dei valori di deportanza. La 430 Scuderia ha bocche anteriori più generose nel disegno e fortemente caratterizzate, chiuse da una griglia metallica a maglia larga. Il lavoro in Galleria del Vento ha ridefi nito il profi lo inferiore del paraurti e l’ala centrale con l’aumento dei valori di deportanza richiesti dal progetto. Nuova la forma degli sfi ati laterali dei radiatori, anche questi maggiorati. Importante il contributo dato alla compattezza della vettura, da una nuova tonalità di grigio che caratterizza la rete e la parte centrale dell’anteriore, il corpo fari, i cerchi ruota e la caratteristica livrea sportiva (opzionale) che segna longitudinalmente il corpo vettura. Il tutto crea un equilibrio cromatico coerente con la missione pista della vettura.

Il concetto della 430 Scuderia

The lateral radiator vents, with increased dimensions, have a new shape. An important contribution comes from the vehicle’s unifi ed appearance: a new shade of grey was used to give character to the grille and the central part of the front,the headlight units, wheel trims and racing stripes (optional) that define the length of the car’s body. The overall effect is one of balanced colouring befi tting the vehicle’s racing mission.

Ferrari 430 Scuderia - 2007
Ferrari 430 Scuderia - 2007

La vista laterale fa emergere immediatamente l’assetto ribassato della 430 Scuderia (-15 mm vs F430), le minigonne dal profi lo rivisto con ingressi aria vano motore maggiorati e i nuovi cerchi dal disegno funzionale e leggero. Sempre sul laterale i nuovi specchi retrovisori in fi bra di carbonio completano la defi nizione di stile in coerenza con la riduzione dei pesi.
Anche il posteriore si caratterizza per le specifi cità legate all’aerodinamica: il nolder dal profi lo accentuato e lo scivolo estrattore completamente ridisegnato per incrementare l’efficienza, bilanciano la downforce determinata dal nuovo disegno della parte anteriore.
Nuovo anche il paraurti che alloggia gli scarichi alti già ampiamente sperimentati sulla versione destinata alle gare del Ferrari Challenge.

L’accurata ricerca della leggerezza ha portato ad un ampio utilizzo della fibra di carbonio. Realizzati in questo materiale particolari come il polmone del motore, le paratie e le scatole fi ltro così come alcuni elementi della vettura.

ESPLORA

INNOVATIONS

Cambio F1 - Superfast2

F1-SuperFast2 è l’ultima evoluzione del cambio F1 applicato su tutti i modelli Ferrari. La riduzione del tempo di cambiata, inteso e calcolato come interruzione di accelerazione (e non come solo tempo di innesto marcia), si basa sul concetto di parallelizzazione dei tempi necessari alle diverse operazioni:
- taglio di coppia e disinnesto della frizione;
- disinnesto, selezione ed innesto della marcia;
- innesto frizione e restituzione di coppia.

Read more
Ferrari 430 Scuderia - 2007
Ferrari 430 Scuderia - 2007

Queste operazioni vengono comunemente effettuate in modo sequenziale. Con l’F1-SuperFast2, una gestione software del sistema motore e cambio integrata ed assolutamente innovativa, permette l’esecuzione delle manovre di disinnesto/innesto marcia ed è possibile in parallelo alla apertura/chiusura della frizione. Sulla 430 Scuderia il risultato è un tempo di cambiata ulteriormente ridotto che scende fi no a 60 ms.

Questo valore, il più ridotto tra i modelli Ferrari, assicura massima sportività senza, per questo, penalizzare il comfort di chi guida e del passeggero.
La trasmissione della 430 Scuderia mantiene l’architettura a cambio posteriore longitudinale 6 rapporti (più retromarcia), tutti dotati di sincronizzatori multicono che garantiscono elevate prestazioni di cambiata.
Ingranaggi e coppia conica sono stati modifi cati sia nel rapporto di velocità sia nella geometria,per ottimizzare lo scarico a terra della coppia erogata dal motore garantendo maggiore spunto e doti di ripresa eccezionali.

Ferrari 430 Scuderia - 2007

E-Diff e

F1-Trac 

L’E-Diff2 integrato nel cambio è sicuramente il contenuto che più di ogni altro avvicina la 430 Scuderia ad una vettura da corsa. Da anni utilizzato in Formula 1, il dispositivo è stato integrato con il controllo di stabilità. La 430 Scuderia, dopo la F430, è la prima vettura stradale di elevate prestazioni che presenta un differenziale a controllo elettronico.

La ripartizione intelligente della coppia alle ruote avviene tramite l’attuazione idraulica di un pacco di dischi frizione e dei relativi dischi di reazione. Questo avviene in funzione delle condizioni di guida (pedale acceleratore, angolo sterzo, velocità di imbardata, differenza velocità alle ruote), modulando gli effetti del differenziale e assicurando vantaggi in termini di prestazione, stabilità direzionale, sicurezza attiva e piacere di guida. Integrato con gli altri sistemi vettura (Motore, Cambio F1, CST, ABS, sistema elettronico sospensioni e F1-Trac) l’E-Diff permette di variare i set-up in funzione delle richieste del pilota e delle condizioni di aderenza ed è comandato dal manettino al volante. L’F1-Trac, come l’E-Diff, è il sistema di controllo della motricità direttamente derivato dall’esperienza sulle vetture di F1.

Read more
Ferrari 430 Scuderia - 2007
Ferrari 430 Scuderia - 2007

Trasmissione: E-Diff e F1-Trac

Il sistema assicura anche ad un guidatore meno esperto di portare la vettura “al limite” in termini di prestazioni in curva, sicurezza e stabilità. Introdotto per la prima volta su vetture stradali con la Ferrari 599 GTB Fiorano, è più veloce e preciso di un controllo tradizionale e consente di ritardare e minimizzare le correzioni di coppia motore necessarie a garantire il mantenimento della traiettoria voluta. Il sistema è capace di stimare la massima aderenza disponibile tramite il monitoraggio continuo della velocità relativa delle ruote e tramite una logica di funzionamento del sistema autoadattativa.

Confrontandosi con un modello della dinamica-vettura memorizzato, F1-Trac ottimizza l’erogazione della coppia motore portando alla massima effi cacia la trasmissione dei cavalli al suolo.
Questo sistema assicura:
- massima motricità in uscita dalle curve;
- stabilità e facilità di guida anche in condizioni estreme;
- consistenza delle prestazioni;
- comfort di guida.

Ferrari 430 Scuderia - 2007
Ferrari 430 Scuderia - 2007

Il risultato dell’abbinamento tra E-Diff e F1-Trac, confrontato con un sistema tradizionale di controllo motricità e stabilità, è rappresentato da un incremento del 40% dell’accelerazione in uscita di curva.
Le maggiori potenzialità dell’ F1-Trac possono essere sfruttate nelle condizioni di guida in pista su alta aderenza (RACE), ottenendo:
- prestazioni di un guidatore meno esperto prossime a quelle di un guidatore professionista;
- comfort di intervento (riduzione delle vibrazioni o oscillazioni di controllo del sistema).
Anche su strada le potenzialità dell’ F1-Trac possono essere sfruttate su alta e media aderenza ottenendo:
- aumento delle prestazioni rispetto ai sistemi di controllo tradizionali (accelerazione in uscita curva +20%);
- maggiore comfort e sicurezza di intervento (diminuzione delle oscillazioni di controllo del 15%).

Manettino
Racing

Rispetto al manettino già utilizzato sulle vetture Ferrari, quello della 430 Scuderia è di tipo Racing; privilegia quindi le impostazioni di guida sportiva specifi che da pista, offrendo maggiori possibilità di confi gurare i parametri relativi ai controlli elettronici. Rispetto alla F430 la posizione ICE è stata eliminata a favore dell’introduzione della posizione CT che disattiva il solo controllo di trazione, lasciando tuttavia inserito il controllo di stabilità.
Le posizioni del manettino e le relative condizioni di utilizzo sono:

Read more
Ferrari 430 Scuderia dettaglio
Ferrari 430 Scuderia dettaglio

BASSA ADERENZA:

BASSA ADERENZA: Massima sicurezza in ogni condizione,particolarmente indicata in condizioni di fondo bagnato o sdrucciolevole.

SPORT: Sicurezza garantita in condizioni di buona aderenza, miglior posizione per un utilizzo quotidiano su strada.

RACE: Massima performance e stabilità in condizioni di perfetta aderenza, particolarmente indicata in pista.

CT (CT off): Massimo divertimento con margine di sicurezza con perfetta aderenza, particolarmente indicata per divertimento in pista o per migliorare la propria abilità. Questa posizione consente sovrasterzi di potenza al limite della perdita di controllo. Ne consegue un maggior divertimento di guida e la possibilità di migliorare le proprie capacità mantenendo un suffi ciente grado di sicurezza.

CST (CTS off): In questa posizione viene lasciata al pilota la massima libertà e controllo di guida su pista. Nessun intervento elettronico, tranne l’ E-Diff, agisce sulla stabilità della vettura.

Ferrari 430 Scuderia dettaglio
Ferrari 430 Scuderia dettaglio

ADATTABILITÀ ALLE SITUAZIONI: SEPARAZIONE DELLO SMORZAMENTO (SOFT).

Nella 430 Scuderia, visto il particolare profi lo di missione, il pilota può decidere di separare il controllo dello smorzamento sospensioni dalla logica predefi nita del manettino utilizzando un tasto specifi co collocato sul tunnel. Questa funzionalità consente al pilota di viaggiare con un maggior fi ltraggio delle asperità stradali allo scopo di ottenere un ulteriore incremento di performance su tracciati non uniformi (es. Nürburgring) oppure una guida più rilassata per un uso autostradale.

Aerodinamica

Nella definizione dello stile esterno, l’integrazione tra aerodinamica e design ha consentito di migliorare l’efficienza rispetto alla F430 aumentando la deportanza complessiva pur mantenendo pari i valori di resistenza aerodinamica.
Lo sviluppo si è svolto prevalentemente nella Galleria del Vento della Ferrari su modelli modulari in scala 1:3. Sono state provate un numero elevato di configurazioni: la configurazione scelta infi ne è stata ottimizzata in ogni suo minimo dettaglio attraverso prove in pista.

Read more
Ferrari 430 Scuderia dettaglio
Ferrari 430 Scuderia dettaglio

La nuova forma del diffusore posteriore permette di avere al tempo stesso una riduzione di resistenza che un aumento del carico verticale. L’efficacia del nuovo diffusore posteriore è aumentata dal nolder specifico sul cofano e dagli sfoghi aria che vanno dal passaruota al paraurti posteriore, generando l’effetto di lavaggio (brevetto del “Base Bleed” sviluppato da Ferrari nel progetto FXX) della sovrappressione nel vano ruota.
Il nuovo brancardo permette di avere una distribuzione di pressione più uniforme sul fondo che porta ad un maggior carico verticale distribuito uniformemente fra anteriore e posteriore. In questa configurazione, le forme della 430 Scuderia ottengono un incremento della downforce verticale che passa dai 75 kg a 150 km/h, ad oltre 300 kg alla velocità massima.

Sonorità  interna ed esterna

La sonorità del motore ed allo scarico è uno degli elementi distintivi di tutte le Ferrari e da sempre sulle vetture del Cavallino contribuisce in maniera fondamentale a creare un forte legame col pilota aumentandone il piacere di guida.

Read more
Ferrari 430 Scuderia dettaglio
Ferrari 430 Scuderia dettaglio

Questo risultato viene raggiunto ponendo particolare attenzione ai livelli e alla qualità del suono, in modo da garantire un perfetto comfort acustico in tutte le situazioni. Ciò avviene grazie all’adozione di strumenti di calcolo e di simulazione virtuale particolarmente avanzati che hanno operato su aspirazione, scarico e funzioni di isolamento acustico. Nei condotti di aspirazione sono stati adottati specifi ci dispositivi, chiamati risuonatori, in grado di modulare ed enfatizzare la voce del propulsore, mentre la linea di emissione deriva direttamente dalla F430 Challenge ed alla F430 con scarichi alti in uscita.

Come la F430, la Scuderia adotta valvole by-pass a geometria variabile. Questo sistema è stato specifi catamente migliorato in funzione degli obiettivi acustici posti per la vettura.
All’interno dell’abitacolo la sonorità motore risulta chiara e potente, il suono è coinvolgente, particolarmente in condizioni di piena accelerazione, cioè quando dominano i contributi di aspirazione e scarico.

Ferrari 430 Scuderia dettaglio

Freni
carboceramici

L’impianto frenante della 430 Scuderia con dischi carboceramici è specifico ed è stato dimensionato in maniera adeguata alle prestazioni della vettura. Queste hanno richiesto un generale innalzamento della capacità frenante rispetto all’impianto F430 da cui deriva.

Il dimensionamento del sistema prevede:
- disco anteriore 398 x 36 mm con pinza monoblocco in alluminio a 6 pistoncini di diametro 30/34/38;
- disco posteriore 350 x 34 mm con pinza in alluminio a 4 pistoncini di diametro 38/42.

Read more
Ferrari 430 Scuderia dettaglio
Ferrari 430 Scuderia vista tre quarti

I dischi anteriori con diametro aumentato (+18 mm rispetto alla F430) consentono di avere un maggior raggio efficace e quindi una maggior efficienza frenante. Le pastiglie anteriori sono specifiche e consentono uno smaltimento termico adeguato alle prestazioni della vettura ed una maggior resistenza all’affaticamento. Questi componenti, insieme ad una pinza anteriore specifica a 6 pistoncini, garantiscono non solo una prestazione eccellente, ma anche una sua costanza durante un prolungato impegno in pista.

Il feeling del comando in termini di corsa e carico è ottimale sia per l’uso stradale che per l’uso prestazionale e resta costante anche durante l’uso più gravoso in pista.
Le caratteristiche del materiale carboceramico (CCM) sono, inoltre, tali da evitare problemi di vibrazione tipici degli impianti tradizionali quando vengono sollecitati alle massime potenzialità.

Ferrari 430 Scuderia dettaglio
Ferrari 430 Scuderia dettaglio

Il passaggio alla centralina ESP 8.0 ha portato ad una riduzione dei tempi di controllo di circa il 15% ed infi ne una calibrazione CST/ABS ottimizzata per le specifi cità del materiale CCM ha permesso di sfruttarne al massimo le prestazioni frenanti.

Scheda Tecnica

motore 8 cilindri

Lunghezza 4512 mm
Larghezza 1923 mm
Altezza 1199 mm
Passo 2600 mm
Carreggiata anteriore 1669 mm
Carreggiata Posteriore 1616 mm
Peso a secco 1250 kg*
Peso in ordine di marcia 1350 kg*
Capacità vano baule 250 l
Capacità serbatoio 95 l
Distribuzione dei pesi ant. 43%/post. 57%
Capacità serbatoio ant. 398x36 mm/ post- 350x34 mm
Anteriore 235/35 ZR 19”
Posteriore 285/35 ZR 19”
Tipo 8V-90°
Alesaggio e corsa 92x81 mm
Cilindrata totale 4308 cm3
Rapporto di compressione 11,88 : 1
Potenza massima 375,4 kW (510 CV) a 8500 giri/min
Coppia massima 470 Nm (47,9 kgm) a 5250 giri/min
Regime massimo 8640 giri/min (con limitatore)
Potenza specifica 118,4 CV/l
Controlli Elettronici CST: Controllo stabilità e trazione con nuova logica di controllo della trazione F1-Trac integrato al differenziale elettronico (E-Diff)
Trasmissione e cambio Differenziale elettronico E-Diff 2
Trasmissione e cambio (E-Diff+F1-Trac)
Trasmissione e cambio Cambio F1 elettroattuato a 6 marce + RM
Velocità massima 320 km/h
0-100 km/h (0-62 mph) in meno di 3,6 s
0-200 km/h (0-124 mph) in meno di 11,6 s
0-1000 m 20.9 s
Peso a secco/potenza 2,45 kg/CV
Combinato 15.7 l/100 km*
Combinato 360 g/km*
* Versione mercato Europa