20 anni Ferrari in Cina: 250.000 persone festeggiano a Guangzhou

Centinaia di migliaia di tifosi e appassionati per le strade della città di Guangzhou, nel sud della Cina, hanno preso parte alle celebrazioni per i 20 anni di presenza della Ferrari nel grande Paese asiatico. A sottolineare lo stretto legame tra la Cina e la Casa di Maranello l’arrivo del Presidente della Ferrari Luca di Montezemolo che in mattinata ha anche incontrato i media nazionali nella giornata di apertura del Salone Internazionale dell’Auto.

Nel pomeriggio le strade e i luoghi più significativi di Guangzhou sono state teatro di una grande festa, iniziata con una parata di oltre 130 Ferrari, la più grande mai organizzata in Cina. Enorme l’entusiasmo suscitato dal passaggio delle vetture nella folla di 250.000 appassionati, tifosi e clienti che ha seguito la manifestazione, resa ancora più speciale dalla presenza della 458 Italia prodotta in serie limitata per celebrare questa ricorrenza, contraddistinta da caratteristici elementi cinesi e verniciata nel colore “Rosso Marco Polo”.

Le vetture hanno attraversato la città dallo showroom del Cavallino Rampante fino allo stadio Haixinsha, sede dei Giochi Asiatici nel 2010, dove in 18.000 hanno riempito l’impianto, fino alla sua capienza massima, per assistere a uno spettacolo che si è concluso con l’applauditissima esibizione della 458 GT2 vincitrice del campionato mondiale endurance pilotata da Gianmaria Bruni.

La festa è poi proseguita con l’illuminazione del simbolo della città, la torre di Canton, che si è colorata di Rosso per l’occasione mentre 500 clienti al suo interno prendevano parte alla serata di gala conclusiva

“Una bella giornata di festa” – ha commentato Luca di Montezemolo – “con tanti appassionati, molti giovani, e la città piena di bandiere Ferrari. La migliore dimostrazione di quello che il Cavallino Rampante rappresenta in Cina, non solo per l’aspetto commerciale ma soprattutto per la passione e l’entusiasmo che i cinesi hanno nei confronti del nostro marchio”.