2000 miglia in tre giorni sulle strade inglesi: l’usabilità estrema della FF

Sono numerose le riviste automotive e lifestyle che si sono occupate della FF, apprezzandone le caratteristiche di prestazioni, comfort e sicurezza in tutte le condizioni, ma sicuramente la quattro posti e quattro ruote motrici della Ferrari fin’ora non era mai apparsa sulla copertina di un magazine dedicato alla caccia e alla pesca sportiva. Almeno fino a quando non è stata provata dal direttore dell’inglese Sporting Shooter che l’ha utilizzata in un’avvincente sfida tra Cornovaglia, Yorkshire e Scozia.

Alla FF è stato affidato il compito di trasportare l’attrezzatura necessaria per le battute di caccia e pesca, sfruttandone le caratteristiche di shooting brake: bagagliaio da 450 litri estensibile fino a 800 grazie ai sedili posteriori reclinabili e possibilità di alloggiare oggetti lunghi. I giornalisti, che nell’arco di un fine settimana hanno coperto oltre 2000 miglia attraversando da sud a nord la Gran Bretagna, hanno particolarmente apprezzato la comodità delle sedute e gli spazi interni a loro disposizione.

Spaziando dai boschi dello Yorkshire fino ai laghi scozzesi , la V12 di Maranello ha avuto modo di dare il meglio di sé su una quantità di fondi stradali diversi e nelle più varie condizioni meteo come l’asfalto umido delle autostrade, le sconnessioni delle strade secondarie di campagna e persino viottoli sterrati. Situazioni in cui la FF si è dimostrata una perfetta compagna di viaggio grazie ai suoi 660 cavalli, ai sistemi elettronici di controllo della dinamica e alla tecnologia 4RM,, il sistema di quattro ruote motrici brevetto della Ferrari.