A Ginevra debutto della FF, la prima 4 posti e 4 ruote motrici unica per prestazioni e versatilità

La pluripremiata 458 Italia batte un altro record: Emissioni a 275 gr/km, le migliori della categoria

Ginevra, 1 marzo – All’81° Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra Ferrari presenta due importanti novità: la rivoluzionaria FF, V12 anteriore-centrale a quattro posti e quattro ruote motrici che rappresenta la più prestazionale e versatile vettura nella storia della Ferrari, e la 458 Italia che con il sistema HELE (High Emotions Low Emissions) abbassa le emissioni di CO2 a soli 275 gr/km.

Questo nuovo livello rappresenta un taglio di ben il 15% e consente alla 458 Italia di conquistare un altro primato dopo gli oltre 20 premi che le sono stati attributi dalle riviste più prestigiose al mondo: è la vettura sportiva con il più basso livello di emissioni.

La FF fa a Ginevra l’atteso debutto mondiale, dopo il grande interesse sollevato grazie anche all’anteprima ai clienti tenutasi a Maranello e diffusa nel mondo via web da www.ferrari.com.

Con la FF cambia il modo di interpretare il tema di Gran Turismo sportiva. E’ la prima Ferrari a quattro ruote motrici ma è soprattutto un modello che si stacca profondamente dal passato riuscendo a conciliare, per la prima volta, prestazioni estreme con la fruibilità di una vera GT con un design fortemente innovativo.

Le innovazioni riguardano ogni singolo aspetto della vettura a iniziare dal motore, primo V12 a iniezione diretta, accoppiato al cambio F1 doppia frizione a sette marce. La potenza erogata è di 660 cavalli a 8000 giri/min con una coppia massima di 683 Nm a 6000 giri/min di cui 500 Nm già disponibili a 1000 giri. Le prestazioni sono da sportiva estrema con l’accelerazione 0-100 Km/h in 3,7 sec e la velocità massima di 335 km/h. Eccellenti i risultati anche in termini di efficienza, con interventi che complessivamente riducono i consumi a soli 15,4 litri per 100 km e l’emissione di CO2 a 360 gr/km, il 25% in meno dei precedenti V12 anche grazie al sistema HELE (High emotions-low emissions) che prevede tra le altre la tecnologia Stop&Start.

Prestazioni eccezionali che la FF garantisce anche su terreni con coefficienti di aderenza molto bassi grazie al sistema 4RM (4 ruote motrici) brevettato da Ferrari. La coppia viene fornita sempre alle ruote posteriori e, grazie alla PTU (Power Transfer Unit), parte di essa viene trasferita all’asse anteriore nella quantità e limitatamente al tempo necessari ad affrontare superfici a basso grip. La FF gestisce la coppia istante per istante e in percentuale variabile su ogni singola ruota grazie all’integrazione in un’unica centralina di tutti i controlli dinamica veicolo installati a bordo: differenziale elettronico E-Diff, controllo di trazione F1-Trac e appunto la PTU.

La massima sportività in dinamica di marcia è garantita dall’architettura con schema transaxle (motore anteriore-centrale, cambio al posteriore entro l’asse) e ripartizione delle masse con il 53% del peso al posteriore. Scrupoloso il lavoro effettuato per ridurre il peso del motore (nuove le fusioni) della scocca (nuove leghe di alluminio e nuovi processi produttivi), e di molte altre componenti fra cui l’importante ottimizzazione degli interni con ad esempio l’utilizzo di materiali nobili tra cui il magnesio per i sedili e l’impianto frenante Brembo in carboceramica di terza generazione, leggero e resistente, con un consumo su strada trascurabile. Tutto ciò ha portato ad ottenere lo strepitoso rapporto peso potenza di 2,7 kg/CV, il migliore di sempre per una vettura di questo tipo.

Disegnata da Pininfarina, la FF propone già nelle linee l’equilibrio senza compromessi tra sportività e fruibilità. Può ospitare comodamente quattro persone grazie alle sedute avvolgenti e agli ampi spazi interni, con un vano bagagli di 450 litri ampliabile a 800 grazie ai sedili posteriori ribaltabili indipendentemente. La FF supera così per capienza non solo tutte le vetture della categoria ma anche molte berline a 4 porte.

Sulla FF tutto è confezionato su misura, dedicato specificatamente ai gusti e alle esigenze di chi la guida, dai 6 esclusivi colori alle pelli Frau alla semianilina, scelte tra le migliori e trattate in modo innovativo, per esaltarne le caratteristiche di morbidezza. Ricchissime le dotazioni di bordo che esaltano il piacere di viaggio per tutti gli occupanti, fra le quali è possibile scegliere anche il nuovo sistema di intrattenimento posteriore dotato di due display per visualizzare DVD e programmi televisivi o un impianto HI-FI da 1280 Watt di potenza da 16 canali per la diffusione della musica in Quantumlogic Surround.

Sullo stand, insieme a tre esemplari della FF e ad una 458 Italia, anche la sports car 12 cilindri 599 GTB Fiorano con allestimento HGTE e una Ferrari California nell’elegante carrozzeria Blu Tour De France. La convertibile V8 gode di un notevole successo commerciale e vanta il primato di modello più personalizzato della gamma. E’ sulla California infatti che si registrano le maggiori richieste di personalizzazione su misura per ciascun cliente con particolare successo delle tonalità bicolori e delle tinte tristrato per gli Esterni e la cura degli Interni con originali combinazioni di materiali, colori e finizioni. Un successo che testimonia il carattere particolarmente sofisticato e glamour di questa straordinaria vettura.