A Parigi l’esclusiva SA APERTA e la California con il sistema HELE, leader del segmento con una riduzione CO2 del 23% in città

Parigi, 30 settembre – Al Salone dell’Automobile di Parigi 2010 Ferrari presenta la SA APERTA, prodotta in tiratura limitatissima di 80 esemplari, e la Ferrari California, dotata per la prima volta del sistema HELE (High Emotion Low Emissions), che consente la riduzione dell’impatto ambientale e l’incremento di prestazioni e divertimento di guida.

La SA APERTA celebra gli 80 anni della Pininfarina e rende omaggio nella sigla a Sergio e Andrea. E’ un nuovo concept che interpreta la filosofia architetturale della 599 per un utilizzo en plein air, una vera e propria roadster dotata di una copertura leggera da utilizzare solo in caso di condizioni meteo particolarmente avverse.

Il parabrezza ribassato e l’altezza totale ridotta conferiscono alla SA APERTA un aspetto filante e slanciato. Un movimento ad arco si sviluppa dal montante anteriore e si conclude sulle due pinne posteriori con funzione aerodinamica permettendo l’integrazione perfetta dei due roll-bar sagomati sul profilo dei sedili. Tutti i dettagli della SA APERTA, disegnata dal Centro Stile Ferrari in collaborazione con Pininfarina, esprimono attenzione e cura artigianale con l’adozione di rivestimenti pregiati come la pelle, la fibra di carbonio o l’Alcantara su ogni elemento, dalla plancia fino al vasto e capiente vano bagagli.

Il propulsore della SA Aperta eroga 670 CV a 8250 girim con una coppia massima di 620 Nm a 6500 girim, mentre i tempi di cambiata sono di 60 millisecondi, dati che si traducono in prestazioni di assoluta eccellenza. Un risultato particolarmente importante è stato raggiunto nel ridisegno del telaio che mantiene la rigidità della berlinetta a peso invariato.

Sullo stand anche la California con il sistema HELE che riduce del 23% le emissioni di CO2, su un percorso urbano tipico dell’utilizzo reale della vettura da parte del cliente, rispetto al livello annunciato al lancio di 299 g/km. Per quanto riguarda il ciclo di omologazione combinato (ECE+EUDC) le emissioni scendono a 270 gr/km, valore che permette alla California di essere leader nel proprio segmento. Questo risultato è frutto dell’equilibrio raggiunto tra la riduzione di richiesta energetica (efficienza veicolo) e l’incremento di energia generata (efficienza motore) grazie all’introduzione di soluzioni innovative e all’ottimizzazione di numerosi contenuti tecnologici.

Il sistema HELE prevede, oltre alla tecnologia Stop&Start specificamente studiata per uso sportivo, il controllo intelligente delle ventole motore e delle pompe benzina, il controllo elettronico della cilindrata del compressore del climatizzatore e l’adattamento dei cambi marcia allo stile di guida. L’insieme di queste soluzioni consente di ridurre le emissioni e aumentare il divertimento. Lo Stop&Start, in particolare, con riavvio della vettura in soli 230 millisecondi, garantisce la massima velocità nella ripartenza.

La Ferrari California combina doti di sportività e versatilità non solo in termini di utilizzo ma anche per quanto riguarda le personalizzazioni possibili. Oltre alle 16 tinte degli esterni in gamma il cliente può oggi optare per verniciature con livree a due colori e con tecnologia a tre strati. La possibilità di caratterizzazione prosegue con altrettanta libertà negli interni con un’offerta ampliata di nuove pelli, tra cui quelle idrorepellenti.

Al Salone di Parigi, oltre alla SA APERTA e la Ferrari California, i visitatori potranno ammirare la 458 Italia, e la 599 GTB Fiorano in allestimento HGTE. Sullo stand anche la monoposto di Formula Uno della Scuderia Ferrari Marlboro con cui Fernando Alonso ha trionfato negli ultimi due Gran Premi.