X

 

R

EGISTRAZIONE

GUEST

 

 

 

o

 

 
CREA ACCOUNT

 

R

EGISTRAZIONE

CLIENTE

 

 
Possiedi o hai ordinato una vettura Ferrari?
Registrati ed accedi all'area clienti dove troverai tutti i servizi e gli eventi a te dedicati.
REGISTRATI ORA

 

O

WNER

REGISTRATION

 

 
Possiedi o hai ordinato una vettura Ferrari?
Registrati ed accedi all'area clienti dove troverai tutti i servizi e gli eventi a te dedicati.
REGISTRATI ORA
 

Arte e gastronomia ai massimi livelli per la Cavalcade

Arte e gastronomia, una combinazione straordinaria che poche aree del mondo possono offrire a livelli d’eccellenza come l’Italia. Se ci si aggiunge anche la possibilità di visitarlo a bordo di vetture come le Ferrari allora è difficile chiedere di più. E’ l’esperienza che hanno vissuto oggi gli oltre novanta clienti collezionisti del Cavallino Rampante nella seconda giornata della Ferrari Cavalcade, in corso di svolgimento sulle strade di una delle regioni più belle d’Italia, la Toscana.

Il percorso odierno si è snodato inizialmente attraverso l’area spesso conosciuta all’estero come Chiantishire, per via del gran numero di sudditi di Sua Maestà Britannica che hanno eletto i suoi borghi medievali e le sue dolci colline come località per la villeggiatura. Gaiole in Chianti e la “Strada dei Castelli, l’abbazia di Monte OIiveto Maggiore, Montalcino, Pienza: questi alcuni nomi dei luoghi toccati dalla Ferrari Cavalcade. Tanto da ammirare in termini di tesori artistici per i partecipanti ma anche tanto da gustare, dai salumi della Cinta senese agli straordinari vini prodotti nella zona, come il Brunello.

Arezzo, una gemma posta alla confluenza di tre vallate, è stata in un certo senso la “summa” di una tappa che resterà negli occhi di chi vi ha preso parte. Poche altre città italiane racchiudono in un’area così piccola tanta cultura, dall’architettura medievale della parte alta a quella rinascimentale della Piazza Grande, dalla Chiesa di San Domenico al ciclo di affreschi di Piero della Francesca nella Basilica di San Francesco.

Solo la pioggia, a tratti mista a grandine, di questo capriccioso inizio d’estate ha temporaneamente rannuvolato la giornata, quando i partecipanti sono passati da Montalcino. Per ricompensarli di questo contrattempo, se mai ce ne fosse bisogno, stasera li attende una cena in una delle trattorie più tipiche di Firenze, il ristorante Latini, dove non si potrà non mancare di assaggiare le pietanze più caratteristiche, come la ribollita e la bistecca che prende il nome dalla città dei Medici.

Domani la terza tappa avrà un palcoscenico tutto diverso. L’Autodromo del Mugello, una delle piste più belle del mondo, sia come tracciato che come infrastrutture, ospiterà una prova di regolarità: tutor d’eccezione il pilota giapponese Kamui Kobayashi, recente protagonista della 24 Ore di Le Mans con la 458 GT.

Scopri il sito ufficiale di
Ferrari Magazine

9591