Cerimonia d’apertura di Ferrari World Abu Dhabi, Montezemolo: “Un sogno diventato realtà”

Yas Marina, 30 novembre – E’ stato inaugurato ufficialmente questa sera il Ferrari World Abu Dhabi, il primo parco tematico dedicato alla storia e al marchio della casa di Maranello.

Alla presenza di Sua Altezza Sheikh Mohammed bin Zayed Al Nahyan, oltre duemila ospiti hanno partecipato alla cerimonia: fra loro, il Ministro degli Esteri italiano Franco Frattini. Per la casa di Maranello c’erano il Presidente Luca di Montezemolo, il Vicepresidente Piero Ferrari, l’Amministratore Delegato Amedeo Felisa e il Team Principal della Scuderia Ferrari Marlboro Stefano Domenicali, accompagnato dai piloti Fernando Alonso e Felipe Massa.

Lo show, intitolato “Power meets Elegance”, era ispirato alla storia di Abu Dhabi e della Ferrari e si è concluso con uno straordinario spettacolo di fuochi d’artificio che ha illuminato il cielo sopra i 200.000 metri quadri del tetto del Parco.

“Voglio ringraziare tutti coloro che hanno trasformato questo sogno in realtà, in particolare i nostri partner e le autorità di Abu Dhabi” – ha commentato il Presidente Montezemolo – “Sei anni fa questo parco era soltanto un’idea, forse anche troppo ambiziosa: ora è una cosa concreta. Il parco rappresenta la combinazione fra tecnologia innovativa e tradizione ed è dedicato non soltanto ai tifosi della Ferrari e agli appassionati di automobili ma a tutta la famiglia. C’è tutto il mondo Ferrari: le nostre esclusive vetture Granturismo e quelle sportiva, la nostra tradizione e la nostra cultura. Ferrari World Abu Dhabi è un simbolo di ciò che rappresenta l’Italia nel mondo e, soprattutto in questi momenti, abbiamo il dovere di spingere ancora di più per contribuire a tenere alta l’immagine del nostro Paese. Noi cerchiamo di fare la nostra parte, come fanno tante persone, non solo imprenditori ma anche militari, ricercatori e mondo della cultura.”

“Oggi è una giornata importante perché il nome dell’Italia si lega al più grande parco del mondo dedicato all’automobile: solo la Ferrari poteva avere una cosa del genere. Voglio sperare che questa struttura possa rappresentare un piccolo contributo per rinforzare il ponte fra due culture.” – ha concluso Montezemolo.

Migliaia di persone hanno già visitato gli oltre ottantaseimila metri quadri coperti (duecentomila in totale) del Parco dal giorno dell’apertura il 4 novembre scorso.