Con la terra delle Rosse nel cuore

Maranello, 8 giugno – Sarà difficile dimenticare il paesaggio di macerie ed i volti smarriti che ieri hanno accolto Giulio, Mario e Paolo, nelle zone colpite dal sisma per la consegna di alcuni generi di conforto. Come l’instancabile lavoro della Protezione Civile e la gratitudine riservata ai tre operatori della Scuderia Ferrari Club di Caprino Bergamasco, coraggiosi corrieri delle donazioni raccolte insieme alla Scuderia Ferrari dall’Associazione Goccia dopo Goccia, da Talita Kum di Calolziocorte, dall’Associazione Amici dell’Autodromo di Monza e da Renato Bissa.  Nei loro racconti le sensazioni di chi sta vivendo questa triste realtà in prima linea: “Abbiamo visto zone completamente distrutte, visitato caseifici dove il Parmigiano Reggiano è rimasto sepolto sotto le macerie, accampamenti e tendopoli allestite nei prati, persone che vagano smarrite per le strade, circondati da un silenzio surreale, con la paura dipinta sul volto e sfiniti dalla tensione continua. Quando abbiamo deciso di aprire una sottoscrizione per la vendita del Parmigiano non avremmo mai immaginato di poter realizzare i quantitativi raccolti, e anche se nostro malgrado abbiamo potuto accontentare solo una minima parte dei richiedenti per via dell’inagibilità dei laboratori adibiti al confezionamento contiamo ugualmente di evadere tutte le ordinazioni entro la settimana prossima”. In un momento tanto difficile per l’Emilia Romagna è encomiabile la dedizione dei Ferrari club impegnati a dare tutto il loro sostegno attraverso le più svariate iniziative, segno di un cuore che non batte solo per la Ferrari, ma anche per la sua terra e le sue genti.