Ferrari dà il benvenuto agli studenti dell’università di Tsinghua

Maranello, 28 giugno – Inizia oggi per i quattro studenti dell’Università di Tsinghua il programma di stage finanziato dalla Ferrari con il ricavato dell’asta tenutasi a Beijing lo scorso novembre della Ferrari 599 GTB Fiorano China Limited Edition. L’esclusiva vettura, pezzo unico con elementi decorativi ispirati alle impareggiabili porcellane Ge Kiln della dinastia Song, è stata disegnata da Lu Hao, artista contemporaneo cinese, ed è stata battuta all’asta per 1,2 milioni di euro. Gli studenti del dipartimento di Ingegneria Automotive dell’Università di Tsinghua sono stati selezionati come i migliori del loro corso e parteciperanno a uno stage di cinque settimane alla Ferrari.

Il programma, organizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano, coinvolgerà nei prossimi tre anni altrettanti gruppi di studenti della prestigiosa Università di Shanghai. Questa iniziativa segue la linea adottata sin dagli esordi da Enzo Ferrari, portata avanti e sviluppata dal presidente Luca di Montezemolo, nell’investire in giovani talenti e supportare la ricerca.

Durante le prossime settimane gli studenti apprenderanno il processo di sviluppo e produzione di una Ferrari. Lavorando a stretto contatto con gli ingegneri della casa di Maranello, seguiranno i vari passi del processo creativo e produttivo, approfondendo da vicino tutti gli aspetti della tradizione e dei processi innovativi, l’esclusività e il DNA del marchio. Questa parte del progetto segue il semestre di corsi che gli studenti hanno frequentato presso il Politecnico di Milano.

Durante questa prima giornata a Maranello, gli studenti hanno effettuato un tour completo degli stabilimenti, visitando il dipartimento del Design, la Nuova Meccanica, le Linee di Assemblaggio, la Gestione Sportiva, il dipartimento Formula 1 Clienti e la Galleria Ferrari.