Ferrari e l’artista cinese Lu Hao insieme nel creare la 599 GTB HGTE Fiorano China Limited Edition

Shanghai, 14 settembre 2009. – Ferrari, con la collaborazione di Lu Hao, uno dei più influenti e famosi artisti cinesi contemporanei, realizzerà nei prossimi mesi la China Limited Edition della 599 GTB Fiorano. Gli esemplari, meno di una dozzina, saranno Rosso Fuoco con tetto argento, incorporando al design elementi decorativi cinesi. L’artigianalità italiana e la tecnologia più all’avanguardia di Ferrari si incontreranno con la raffinata estetica cinese.

La China Limited Edition si baserà sulla 599 GTB Fiorano, la 12 cilindri dalle avanzate caratteristiche tecnologiche e di innovazione, e includerà il pacchetto HGTE (Handling GT Evoluzione), creato per offrire una guida ancora più sportiva e dinamica.

Lu Hao, nella sua collaborazione con Ferrari, si è ispirato alle antiche tradizioni della letteratura cinese, alle impareggiabili porcellane Ge Kiln e alla leggendaria Via della Seta, aggiungendo una personale interpretazione della cultura cinese. Ogni auto porterà una placca con l’incisione del nome del proprietario in ideogrammi cinesi in stile “Xiao Zhuan” come marchio della sua esclusività. Il tocco finale di Lu Hao, i caratteri Xiao Zhuan, hanno origine oltre 2000 anni fa durante la dinastia Qin, e verranno utilizzati in tutta la caratterizzazione dell’auto: la placca “Cina” che adorna la carrozzeria, i numeri del contagiri, e il tasto Start decorato in giada portano i caratteri Xiao Zhuan. Inoltre è stato disegnato un set dedicato di valigie in pelle, con una rappresentazione della Via della Seta, la strada che portò Marco Polo alla Cina antica, e che collega l’est all’ovest, dalla Cina a Venezia.

La 599 GTB Fiorano China Limited Edition, con questi elementi di estetica cinese, è un capolavoro di innovazione e di immaginazione, ed è destinata a diventare un pezzo d’arte da collezione. Il modello ha già suscitato forte interesse tra gli appassionati d’auto e i collezionisti dopo che le prime immagini e il concept dell’auto sono stati condivisi grazie alla rete dei dealer.

Ferrari 599 GTB Fiorano con Handling GTE package

Con la Ferrari 599 GTB Fiorano la casa del Cavallino Rampante ha realizzato la berlinetta 12 cilindri di produzione più prestazionale mai sviluppata a Maranello. Questo nuovo modello racchiude in sé i contenuti più innovativi e tecnologicamente evoluti applicati dalla Ferrari ad una vettura a 2 posti a motore anteriore-centrale, rappresentando di fatto il nuovo traguardo in termini di sportività, emozioni di guida e design. Tutto, sulla 599 GTB Fiorano, è pensato per assicurare l’eccellenza, dalla ripartizione dei pesi (47% all’anteriore, 53% al posteriore), alla efficienza aerodinamica, alla cura della sonorità del motore V12. L’allestimento HGTE enfatizza la vocazione sportiva e rappresenta una evoluzione della dinamica vettura.

· Motore: V12 da 5999 cm3 ed una potenza specifica di 103 CV/litro; ; coppia massima 608 Nm a 5600 g/min, potenza massima 620 CV a 7600 g/min, velocità massima oltre i 330 km/h, accelerazione 0-100 km/h in 3,7 secondi.
· Cambio F1 Superfast: Questa generazione di cambio F1 consente il tempo complessivo di passaggio marcia in 100 ms grazie alla parallelazione dei tempi necessari alle diverse operazioni di cambiata.
· Controllo di Trazione F1-Trac: il sistema derivato dall’esperienza Ferrari in F1 è integrato con il controllo di stabilità. Stima in modo predittivo la massima aderenza disponibile e, confrontandosi con un modello della dinamica della vettura memorizzato nel sistema di controllo, ne prevede il comportamento ed ottimizza la trazione agendo sull’erogazione del motore.
· Il “manettino” sul volante, strumento di gestione della dinamica del veicolo messo a disposizione dei piloti di Formula 1consente la variazione istantanea del comportamento vettura da parte del pilota.
· HGTE. Questo allestimento prevede un rinnovato assetto caratterizzato da nuove molle e barra posteriore più rigide, e da una nuova taratura degli ammortizzatori a controllo magnetoreologico nelle configurazioni più sportive del manettino (posizioni SPORT, RACE e CST). L’altezza vettura da terra è stata inoltre ridotta consentendo un ulteriore abbassamento del baricentro con conseguente riduzione dei trasferimenti di carico. Al comportamento vettura contribuiscono anche i nuovi pneumatici ottimizzati specificamente per questo allestimento e caratterizzati da una mescola dal grip ancor più performante.
· La lunga ricerca nella galleria del vento ha portato al miglior risultato di deportanza pur con valori di resistenza all’avanzamento contenuti.

Lu Hao

Lu Hao (Pechino 1969) si è diplomato alla Central Academy of Fine Arts nel 1992.
Dal 1999 ha preso parte a numerose mostre, incluse Archeology of the Future – la seconda Triennale d’Arte cinese, nel 2005, Documenta 12 a Kassell nel 2005, e la Biennale di Shanghai del 2008. Nel 2002 ha ricevuto la Chinese Contemporary Art Award (CCAA). Nel 2009 è stato tra i curatori del Padiglione Cinese alla 53° Biennale d’Arte di Venezia, ed esporrà alla Biennale di New York del 2010. Come uno dei più precoci e famosi artisti dell’avanguardia cinese, porta avanti da sempre una personale e unica filosofia artistica. Lu Hao lavora e vive a Pechino.