La carica dei 16 mila

La carica dei 16 mila

Azienda

La Ferrari apre le porte per il tradizionale Family Day con un velo di tristezza per la scomparsa di Jules Bianchi

Maranello, 18 luglio 2015 – Oltre 16 mila persone hanno “invaso” la Ferrari per il Family Day, il tradizionale appuntamento che consente ai dipendenti di invitare amici e parenti a visitare la fabbrica. Per l’occasione sono stati aperti sia i reparti della Gestione industriale che la nuova Gestione Sportiva oltre allo Stabilimento Scaglietti di Modena, sono state messe in mostra vetture GT di ieri e di oggi e naturalmente monoposto di Formula 1. Occasione irrinunciabile per gli amanti dei selfie sono state soprattutto LaFerrari e la F2012 piazzate davanti alla Palazzina presidenziale assieme agli altri modelli di gamma: la California T, la FF, la F12berlinetta e naturalmente l’ultima nata, la 488GTB. E non sono mancate le richieste di autografi e foto al presidente Sergio Marchionne e all’amministratore delegato Amedeo Felisa. Anche se un velo di tristezza ha turbato le migliaia di presenti, per la scomparsa di Jules Bianchi il giovane pilota della Ferrari Driver Academy.