LaFerrari stella di Ginevra

E’ ancora lei, “LaFerrari”, la stella di Ginevra. Presentata ventiquattr’ore fa dal Presidente Luca di Montezemolo, la più veloce ed innovativa automobile mai prodotta a Maranello continua ad essere il polo d’attrazione dell’83esima edizione del Salone dell’Automobile. Fuori dallo stand del Cavallino Rampante c’è costantemente una folla di operatori armati di macchine fotografiche e telecamere che riprendono la prima Rossa ibrida stradale e in tanti fanno la coda all’entrata sperando di poter avere la possibilità ammirarla da vicino. Da domani, con l’apertura al pubblico, la ressa sarà ancora maggiore, poco ma sicuro!

Sul web, in TV e sulla carta stampata non c’è praticamente alcun servizio sul Salone che non parli de “LaFerrari”. Su Google sono già più di tre milioni le pagine che fanno riferimento all’iconico nome della vettura, scelto per mentre sulla pagina di Facebook ufficiale di Maranello sono già oltre ottantamila i commenti fatti dai quasi undici milioni di “liker” sui vari post inseriti. Del resto, era difficile aspettarsi qualcosa di diverso, considerata la spasmodica attesa che circondava l’arrivo di questa vettura di cui non si conosceva nemmeno il nome! Ora che è arrivata, “LaFerrari” è subito diventata un simbolo, la quintessenza delle caratteristiche che rendono la Casa di Maranello unica al mondo: l’innovazione tecnologica, le prestazioni, lo stile avveniristico, le emozioni di guida che sanno trasmettere le sue creazioni.