Montezemolo incontra tutti i dipendenti della Ferrari: “Siamo un’azienda all’avanguardia: condividiamo obiettivi e risultati”

"Condividiamo i successi: un premio per tutti al raggiungimento degli obiettivi del triennio"

Maranello, 1° ottobre – Questo pomeriggio il Presidente della Ferrari Luca di Montezemolo ha incontrato i quasi 3000 dipendenti della casa di Maranello per condividere con loro la situazione di mercato e gli obiettivi, nonché per ribadire l’unicità dell’azienda anche nei rapporti con i suoi collaboratori. “Abbiamo saputo resistere a una crisi senza precedenti per il settore dell’auto grazie ai continui investimenti e all’innovazione di prodotto” – ha detto Montezemolo – “Abbiamo salvaguardato tutti i posti di lavoro, ora dobbiamo affrontare insieme le nuove opportunità di mercato.”

Nel suo intervento Montezemolo ha ricordato come la Ferrari continui ad essere uno dei luoghi di lavoro più ambiti e come venga sempre inserita ai primi posti nelle classifiche dei posti di lavoro preferiti dai giovani di tutto il mondo: “Un’azienda di cui siamo tutti orgogliosi e che rappresenta ovunque l’eccellenza italiana” – ha detto – “Un’azienda che investe sulle persone e sulla loro crescita professionale, fornendo numerosi servizi per il benessere dei dipendenti e delle loro famiglie. Un azienda dove vengono rispettati gli impegni e dove si osservano i diritti e i doveri di tutti”.

Il Presidente di Ferrari ha ricordato i 200 milioni di euro investiti negli ultimi dieci anni negli ambienti di lavoro e i quattro milioni di Euro dedicati lo scorso anno alla sicurezza. Anche i servizi per le persone – dalle visite mediche specialistiche gratuite per tutti ai libri gratuiti per i figli dei dipendenti e gli studenti lavoratori alle borse di studio e tanto altro ancora son un investimento per un totale di circa due milioni di Euro l’anno. “Sono tutti soldi che spendiamo con piacere perché le nostre persone sono il capitale più importante della Ferrari” – ha proseguito Montezemolo – “Da oggi però voglio che la condivisione degli obiettivi sia tale anche a medio periodo e che i traguardi raggiunti possano concretizzarsi in un premio tangibile per tutti: oltre alla retribuzione definita dal contratto nazionale e da quello integrativo, se, allo scadere del triennio 2010-2012, saranno centrati tutti gli obiettivi economici che ci prefisseremo tutti devono poter ricevere un premio importante.”

Montezemolo ha poi ribadito l’importanza del dialogo: “E’ importante che ci parliamo. Ho il massimo rispetto per i sindacati ed è giusto che nelle aziende ci siano ma voglio anche poter parlare direttamente con voi e voi con me: per questo, voglio che questo appuntamento diventi periodico. Non è un caso che sia stata istituita “Porte aperte”, la struttura d’ascolto dedicata alle persone della Ferrari.”