Siglato l’accordo per la presenza permanente della Ferrari all’Expo di Shanghai

Maranello, 19 ottobre – E’ stato firmato oggi dal Presidente della Ferrari, Luca di Montezemolo, e il Presidente dello Shanghai Expo Development Group, Ding Hao, un accordo della durata di tre anni che prevede la presenza della Ferrari in un ampio spazio espositivo all’interno del padiglione italiano all’Expo.

Dopo il successo ottenuto dall’area italiana, in particolare dallo stand della Ferrari che aveva portato a Shanghai la vettura Hy-Kers, il primo esempio di tecnologia ibrida studiato dalla Casa di Maranello, in questo nuovo spazio espositivo i visitatori potranno ammirare modelli e elementi della storia, del presente e del futuro della Ferrari.

Durante la cerimonia della firma, Luca di Montezemolo ha ringraziato Ding Hao e tutta la delegazione per aver voluto così fortemente la presenza della Ferrari: ”Ci fa molto piacere – ha detto Montezemolo – avere la possibilità di poter mostrare al grande pubblico cinese la Ferrari. Questa esposizione permanente rafforza ulteriormente il già profondo legame tra la Ferrari e la Cina, dove siamo presenti ufficialmente dal 2004 ma dove già nel 1992 vendemmo la primissima vettura. Un successo commerciale che ha visto crescere sempre più l’importanza di questo mercato che con la fine dell’anno arriverà ad essere secondo solo agli Stati Uniti. Una passione e un’attenzione che ci dedicano anche i tantissimi tifosi di Formula Uno che ci sostengono con grande calore sin dalla prima edizione del Gran Premio della Cina, vinta dalla Scuderia sul circuito di Shanghai nel 2004. La Ferrari – ha concluso – vuole far conoscere ancora più a fondo la propria cultura e i propri valori, l’alta tecnologia, lo stile e il design di un brand che è sempre più apprezzato in questo grande Paese”.

Da parte sua il Presidente Ding Hao ha sottolineato come “avere con noi Ferrari è un piacere e un orgoglio. Da una recente ricerca risulta che quasi la totalità degli intervistati si dice pronta a visitare lo stand italiano se è assicurata la presenza della Ferrari. Un dato che non fa altro che confermare quanto questo Marchio sia amato in Cina. Dopo la mia breve visita di oggi ho capito ancora meglio i valori e le caratteristiche di un’azienda fatta di tecnologia e innovazione ma soprattutto di lavoro di squadra. Il mio augurio è che anche con noi la Ferrari possa lavorare in team per il successo comune dell’iniziativa”.

Dopo la firma, oltre al tradizionale scambio di doni, il Presidente della Ferrari ha voluto regalare al suo ospite cinese anche una cravatta rossa con il Cavallino Rampante, immediatamente indossata e mostrata con orgoglio.

L’esposizione della Ferrari nel Padiglione italiano di Shanghai verrà inaugurata nel prossimo mese di marzo.