Ferrari 488 GTE

Introduzione

Fatte
per vincere

488 GT

L’impegno della Ferrari nelle corse non è limitato soltanto alla Formula 1 ma è esteso, nel solco di una tradizione iniziata dal Fondatore, anche alle competizioni Gran Turismo, dove è ancora più forte il collegamento con la produzione delle vetture stradali e la Ferrari gareggia attraverso i team clienti che scelgono le vetture della Casa di Maranello per affrontare i campionati più impegnativi.

Oggi l’impegno Ferrari nelle competizioni GT si concretizza nella 488 GT declinata nelle varie versioni – GTE e GT3 – in base ai regolamenti tecnici dei campionati cui partecipa.

Il debutto agonistico della vettura, sviluppata con il supporto di Michelotto Automobili, è avvenuto nel 2016 alla 24 Ore di Daytona. La 488 GTE al primo anno ha vinto il titolo Costruttori nel World Endurance Championship, mentre la versione GT3 ha trionfato nelle prime sei gare della sua storia agonistica imponendosi al debutto nella 12 Ore di Sebring.

Prosegui
Ferrari 488 GTE

Ferrari 488 GTE

Tanti i successi che hanno arricchito il palmarès della 488 nella sue prime stagioni di attività.

La 488 GTE ha vinto al debutto il titolo costruttori nel WEC grazie ai successi sulle piste di Silverstone, Spa-Francorchamps e Nürburgring, imponendosi anche nella Petit Le Mans valida per il campionato IMSA SportsCar Championship.

Nel 2017 ha vinto il titolo mondiale FIA WEC tra i costruttori e tra i piloti. Cinque le vittorie che sono arrivate durante la stagione in classe GTE-Pro (Spa-Francorchamps, Nürburgring, Austin, Fuji e Bahrain). Nella classe GTE-Am sono invece arrivati i successi in classe GTE-Am a Silverstone, nella 24 Ore di Le Mans e al Fuji. Inoltre la vettura ha conquistato il campionato European Le Mans Series con il team JMW Motorsport.


La 488 GT3 ha vinto per due anni l’IMSA SCC nella classe GTD negli Stati Uniti imponendosi, oltre che alla 12 Ore di Sebring, anche nella 6 Ore di Watkins Glen. La vettura ha anche vinto all’esordio nel campionato Asian Le Mans Series e ha dominato la classe Pro-Am Cup dei campionati Blancpain GT nel 2016 e 2017. Ha inoltre trionfato anche nel campionato italiano GT 2016 e nel campionato giapponese Super Taikyu nel 2017. La stessa vettura ha anche portato per la prima volta il nome Ferrari nell’albo d’oro della leggendaria 12 Ore di Bathurst, in Australia, e ha permesso alla Casa di Maranello di tornare al trionfo in una gara assoluta sulla Nordschleife.

La 488 GT nasce da una vettura stradale che ha di serie alcune soluzioni tecniche già idonee all’utilizzo in pista e il cui schema non è cambiato neppure in termini di motorizzazione, sancendo il ritorno del turbo sulle pista a oltre 20 anni di distanza dalla F40.

Ferrari 488 GTE

488 GTE

Lunghezza 4633 mm
Larghezza 2045 mm
Altezza 1160 mm
Passo 2700 mm
Carreggiata anteriore 2045 mm
Carreggiata posteriore 2045 mm
Peso a secco 1260 Kg
Anteriori 30/68/18
Posteriori 31/71/18
Anteriori Ø 390x35
Posteriori Ø 332x32
Tipo V8 90°
Alesaggio e corsa 86,5 x 83 mm
Cilindrata totale 3996 cm3
Potenza massima 490 CV a 5500 giri/min
Coppia massima 650 Nm a 5250 giri/min

488 GT3

Lunghezza 4633 mm
Larghezza 2045 mm
Altezza 1160 mm
Passo 2700 mm
Carreggiata anteriore 2045 mm
Carreggiata posteriore 2045 mm
Peso a secco 1260 Kg
Anteriori 30/68/18
Posteriori 31/71/18
Anteriori Ø 390x35
Posteriori Ø 332x32
Tipo V8 90°
Alesaggio e corsa 86,5 x 83 mm
Cilindrata totale 3902 cm3
Potenza massima 600 CV a 7000 giri/min
Coppia massima 700 Nm a 6000 giri/min

CORSE  CLIENTI
sul web

SEGUICI ON LINE

Notizie, video e foto di tutte le nostre competizioni nel mondo. Tutto ciò che devi sapere sulle vetture, sui team e i piloti.